Menu

Francesco Gesualdi

Candidato alle elezioni europee 2014 per la circoscrizione Centro

Eccomi qua!   I miei perché   Appello al Voto

A+ A A-
Solidarietà per Corradino Mineo

Solidarietà per Corradino Mineo

More details
Messaggio a Paolo Cacciari

Messaggio a Paolo Cacciari

More details
I dilemma del dopo voto

I dilemma del dopo voto

More details
Ed ora ripartiamo!

Ed ora ripartiamo!

More details
Se il PD dichiara guerra ai Poveri

Se il PD dichiara guerra ai Poveri

More details
Per un’Europa capace di futuro

Per un’Europa capace di futuro

More details
Salario vivibile, globalizzazione dei diritti

Salario vivibile, globalizzazione dei diritti

More details
Proposte per un fisco più equo e solidale

Proposte per un fisco più equo e solidale

More details
Per un'Europa di speranza

Per un'Europa di speranza

More details
Contro la corruzione cambiamo politica

Contro la corruzione cambiamo politica

More details
La scuola secondo Francuccio Gesualdi

La scuola secondo Francuccio Gesualdi

More details
Intervista a Francuccio Gesualdi di Termometro Politico®

Intervista a Francuccio Gesualdi di Termometro Politico®

More details
Intervista a Francuccio Gesualdi di Viareggio Free World Project

Intervista a Francuccio Gesualdi di Viareggio Free World Project

More details
Per un’Europa del buon lavoro

Per un’Europa del buon lavoro

More details

Solidarietà per Corradino Mineo

mineo

Esprimo tutta la mia solidarietà al senatore Corradino Mineo che è stato destituito dal suo partito come membro della Commissione Affari costituzionali. La colpa? Avere osato anteporre la propria testa e la propria coscienza alla disciplina di partito su un argomento così importante come la riforma del Senato.

Leggi tutto...

Messaggio a Paolo Cacciari

cacciari

Caro Paolo,

ho letto il tuo articolo sul Manifesto e sono d'accordo con te: dobbiamo avviare un enorme laboratorio aperto a tutte le idee per approfondire e sperimentare proposte nuove.

In questi giorni ho potuto incontrare vari comitati e tutti hanno manifestato la determinazione di non disperdere l'energia coagulata attorno a questa bella esperienza di lavoro in comune fra forze plurali. E a tutti ho proposto di continuare un impegno articolato su più livelli.

Leggi tutto...

Ed ora ripartiamo!

grazie 1

Desidero ringraziare tutti e tutte per l'impegno mostrato in questa avventura. Ognuno di noi ha fatto la propria parte per sfondare il fatidico sbarramento del 4% ed alla fine ce l'abbiamo fatta, conquistando tre posti che sono stati assegnati alle circoscrizioni nelle quali la lista Tsipras ha ottenuto più voti: Nord ovest, Centro e Sud. Le maggiori preferenze sono state ottenute da Barbara Spinelli, Moni Ovadia e Curzio Maltese, ognuno attorno a 30.000. Ma Ovadia e Spinelli hanno rinunciato, per cui i loro posti sono andati ai successivi con circa 23.000 preferenze ciascuno: Marco Furfaro (Sel) per il Centro ed Eleonora Forenza (PRC) per il Sud...

Leggi tutto...

Se il PD dichiara guerra ai Poveri

sgomb

Il 20 Maggio 2014 la Camera ha convertito definitivamente in legge il così detto decreto-Lupi (in allegato il testo integrale), che all’Articolo 5 mette totalmente fuori legge chi occupa edifici vuoti. Edifici, cioè che non hanno legittimità costituzionale dal momento che l’Articolo 42 della Costituzione riconosce la proprietà privata solo se svolge una funzione sociale. E come possono svolgere funzione sociale palazzi che nessuno usa?

Ma invece di sequestrarli e metterli a disposizione di chi ne ha bisogno, questa maggioranza vigliacca ha introdotto una norma che punisce definitivamente i poveri decretando che chi occupa una casa non solo non può richiedere l’allaccio all’acqua e alla luce, ma non può richiedere neanche la residenza. In altre parole questa legge punisce i poveri attraverso l’arma più subdola che è quella di farli scomparire come cittadini. Chi non ha residenza, infatti, non può neanche votare perché non può chiedere il certificato elettorale.

Ecco una dichiarazione di guerra in piena regola contro i poveri che ci fa ripiombare in piena Inghilterra vittoriana, quando i poveri erano frustati e incarcerati.

Ma fa ancora più male che questi provvedimenti siano assunti dal PD, discendente del Partito Comunista e della Sinistra Cattolica. Cosa è rimasto dei vecchi valori cari ad ambedue le culture a difesa delle categorie più deboli? 

Che qualcuno ci dica quale differenza c’è ormai fra il PD di Renzi e il Nuovo Centro Destra di Alfano.

Leggi tutto...

Per un’Europa capace di futuro

Pachamama

Gli Indios la chiamano Pachamama, madre terra, a ricordarci che la nostra vita è possibile solo grazie alla generosità della natura che ci mette a disposizione tutto ciò che serve per i nostri bisogni. L’aria per respirare, l’acqua per bere e lavarci, il cibo per nutrirci, il legname per costruirci una casa, i minerali per fabbricare tutti gli altri oggetti utili alla nostra esistenza. Ma oltre al corpo, la natura nutre anche il nostro spirito mettendoci a disposizione la bellezza dei paesaggi, i canti degli uccelli, l’odore dei fiori, la maestosità dei colori.

Leggi tutto...

Salario vivibile, globalizzazione dei diritti

non nascondereIn qualità di candidato ho ricevuto l’invito da parte di molte associazioni a firmare impegni a favore dei temi di cui si occupano. Ora mi trovo nella bizzarra posizione di prendere impegni per una proposta avanzata dalla Campagna Abiti Puliti di cui io stesso sono esponente.

La richiesta è di operare affinché sia garantito un salario vivibile a tutti i lavoratori che nel mondo producono per conto di imprese europee. Una lista per la verità molto lunga che coinvolge milioni di lavoratori asiatici, africani e dell’Europa dell’Est impiegati lungo tutte le filiere produttive basate sull’appalto e sulla subfornitura. Quelle delle calzature e dell’abbigliamento prima di tutto.

Leggi tutto...

Proposte per un fisco più equo e solidale

Roccoa cura di Rocco Artifoni

Modificare l’imposta di successione, introducendo aliquote basate sul criterio di progressività

Luigi Einaudi scriveva che «esiste l’esigenza di non creare un privilegio a favore di chi non ha fatto nulla, di chi si contenta di godere nell’ozio la fortuna ereditata». L’Italia è una Repubblica democratica fondata sul lavoro (Art. 1 della Costituzione), non sull’ozio e sulla fatica altrui. Infatti, ogni cittadino ha il dovere di svolgere un'attività che concorra al progresso materiale o spirituale della società (Art. 4 della Costituzione).

Leggi tutto...

Per un'Europa di speranza

speranzaDobbiamo aver chiaro che i problemi sociali che affliggono l’Europa non sono di natura tecnica, ma politica. Addirittura morale. Sono il frutto della degenerazione culturale di un’intera dirigenza politica. Non solo quella che sta ai vertici delle istituzioni europee, ma anche quella che siede nei parlamenti e nei governi nazionali, ricordandoci che le scelte attuate in Europa non provengono da editti imposti da forze extra-terrestri, ma sono figlie di decisioni prese collegialmente dai governi dell’Unione. E considerato che in democrazia la dirigenza è espressione della volontà popolare, se ne deduce che la degenerazione non è circoscritta ai vertici, ma coinvolge l’elettorato. È il morbo mercantilista penetrato nell’intera società.

Leggi tutto...

Contro la corruzione cambiamo politica

manetteGli arresti appena avvenuti per le mazzette che giravano dietro a Expo 2015 sono la dimostrazione che tangentopoli in Italia non è mai tramontata. Da anni la Corte dei conti ci avverte che la corruzione in Italia porta un colpo mortale ai conti pubblici per 50-60 miliardi all’anno. Soldi di tutti che invece di essere spesi in servizi, finiscono nelle tasche di politici e imprese.

Leggi tutto...

La scuola secondo Francuccio Gesualdi

storia016Don Lorenzo Milani cominciò a fare scuola perché aveva capito che l'ignoranza è la madre di tutte le miserie. Stando accanto agli operai e ai contadini aveva capito che la miseria è figlia dell'inganno e del raggiro - possibile fra chi non capisce la realtà - ed è figlia del senso di impotenza tipico di chi non sa esprimersi.

Per questo la sua era una scuola viva di conoscenza della realtà, di approfondimento dei nostri diritti, di ricerca della verità.

Leggi tutto...

Per un’Europa del buon lavoro

disoccupazione forneroLa disoccupazione è ormai un’emergenza sociale. Nell’Unione Europea i senza lavoro sono 28 milioni, con punte drammatiche fra i giovani che contano addirittura 94 milioni di Neet, giovani che né lavorano né studiano. Quanto all’Italia, fra ufficiali, scoraggiati e cassaintegrati i disoccupati sono ormai 7 milioni.

La disoccupazione può essere risolta. Basta volerlo.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS
The Best betting exchange Bonus BetFair
Reviw on bokmaker Number 1 in uk ArtBetting.net William Hill best bookies
Themes Download - Bigtheme.net
UK Betting sites

Responsabili del proprio destino!

Un mondo diverso, un mondo possibile, un mondo disarmato, un mondo solidale, un mondo accogliente, un mondo equo, un mondo pulito: il mondo che intendiamo costruire!

Riappropriarsi della politica per evitare che la politica finisca di appropriarsi di noi... dare voce alla società civile è una priorità: è la nostra voce!

Non aspettiamo sempre che sia questo mondo a fare qualcosa per noi... cominciamo noi a fare qualcosa perché cambi finalmente in meglio: riappropriamoci della nostra rappresentatività, della nostra voglia di partecipare, della nostra presenza!

Con Francuccio Gesualdi per andare in Europa a contare e non più a subire decisioni calate dall'alto!

Le nostre campagne

Notebook